24 agosto 2012

Vivere a Cuba: l'embargo degli USA colpisce soprattutto i bambini


“L’embargo degli USA verso Cuba è un’aggressione diretta all’infanzia, più che all’intera nazione”. 
Non è la dichiarazione ufficiale di qualche ministro del governo, ma ad affermarlo è  Jose Juan Ortiz Bru, rappresentante sull’isola dell’UNICEF, durante una visita di lavoro a Holguin.

Il funzionario dell’organismo internazionale ha analizzato le conseguenze dell’embargo americano, concludendo che questo penalizza il pieno sviluppo dei bambini, in quanto elementi più vulnerabili della nazione. 
Le sanzioni degli Stati Uniti ad esempio impediscono a Cuba di importare prodotti essenziali per salvare la vita dei bambini, come le valvole per il cuore e  le anestesie infantili.

1 commento:

nuovacuba ha detto...

Sei sicuro Roberto? Per quello che riguarda alimenti e supporti medicali l'embargo non c'è.