12 ottobre 2012

Fidel Castro: il comandante sta morendo?

Per l’ennesima volta è stata annunciata l’imminente morte di Fidel Castro. Già da un paio di giorni blog e quotidiani di Miami hanno scritto che il Lider Maximo ha mostrato un peggioramento dei segni vitali, non può camminare, conversare autonomamente ed è assistito da un respiratore artificiale. Ieri fonti del Neo Club Press di Miami confermavano addirittura la sua morte, perlomeno la sua morte cerebrale.


Fidel non appare in pubblico da diversi mesi, non pubblica le sue riflessioni sul Granma e non si è mostrato in pubblico né per il 26 Luglio e nemmeno per il suo compleanno. Questa scomparsa dalla scena ha lasciato spazio ha molte interpretazioni. La dissidenza di Miami già da diversi tempo lo considera tra la vita e la morte, mentre blog ufficiali affermano che sta bene e che sta addirittura preparando un libro insiema a Chavez. Sembra però che non si sia nemmeno felicitato con il suo amico venezuelano in occasione della vittoria alle elezioni di domenica scorsa.

Il giornalista venezuelano Nelson Bocaranda oggi pubblica sul suo blog addirittura una notizia in esclusiva. Secondo fonti, ovviamente anomine, ma che lui conferma essere ben informate, l’annuncio ufficiale della morte di Fidel Castro verrà dato entro le prossime 72 ore.
Il blog diYohandry Fontana al contrario sostiene che il comandante sta bene ed è in salute. Afferma che suo figlio Alex castro del Valle ha dichiarato “Il comandante sta bene, continua a fare le sue cose quotidiane, legge e pratica i suoi esercizi”.
Come sempre le notizie contraddittorie si seguono concitatamente, restiamo in attesa...

2 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Roberto Ferranti ha detto...

Ho eliminato il commento sopra perché non accetto un linguaggio scurrile, sono aperto a qualunque pensiero, non ho mai censurato e non intendo farlo commenti in disaccordo con i miei post, anzi! ma l'offesa e l'uso di termini volgari senza un contesto logico non li tollero,grazie.