22 novembre 2008

Riflessioni su Cuba: se Fidel volesse potrebbe tornare a lavorare

Il dottore spagnolo che due anni fa volò da Madrid alla casa di Fidel all’Havana, chiamato dal “lider maximo”, afferma che l’ex Presidente potrebbe tornare a lavorare se solo lo desiderasse, ma probabilmente non vuole.

“Credo che non voglia” dice il dott. Josè Luis Garcia (nella foto) “ha lasciato il potere ad un secondo gruppo di ufficiali nei quali crede e dei quali è molto soddisfatto.”
Il dottore afferma che Fidel oggi è in una dimensione più riflessiva.
Conferma anche che Castro non ha il cancro e che ha sofferto di serie complicazioni dopo una operazione “benigna”.



2 commenti:

nino ha detto...

a differenza del dottore credo che fidel non possa ritornare al potere. Se avesse avuto le possibilità fisiche per farlo, non avrebbe rinunciato il 19 febbraio di quest'anno. Sicuramente può pensare, ma non è in grado di stare per molto tempo in posizione eretta, data la cachessia che lo affligge. Le foto riguardanti le visite dell'autorità ortodossa e del presidente cinese lo confermano.

Anonimo ha detto...

Io mi auguro ch quello che il dottore di Fidel Castro dice sia vero, ma ritengo che anche potendo, il Lider Maximo faccia bene a non ritornare sulla scena, ma sono convinto che anche se dietro il sipario, il Lider non abbia completamente abbandonato il suo popolo, ma sia ancora saldamente al comando, influenzando in maniera determinante le decisioni più importanti per il suo popolo.