06 settembre 2008

Dissidenti a Cuba: si rafforza in Oriente la lotta non violenta

di Belinda Salas Tapanes da Payo Libre
Havana, 5 settembre 2008. Continua il rafforzamento nella parte orientale di Cuba, della “Federacion Latinoamericana de Mujers Rurales” (Federazione Latino-americana delle donne delle aree rurali ) "Flamur" (nella foto con il dissidente Guillermo Farinas Hernandez) , attraverso la formazione dei suoi membri sui metodi di lotta civica non violenta, ha riferito da Guantanamo Marielis Castro Fernandez-Rubio, che rappresenta l'organizzazione in questa regione.

La fonte ha descritto la formazione delle componenti di "Flamur "sui metodi di lotta non violenta, come il più efficace strumento a disposizione della società civile in generale per una transizione pacifica.

"Nelle riunioni che abbiamo avuto, vediamo l'efficacia dei messaggi che contengono tali insegnamenti, l’interesse dei partecipanti di conoscere, dimostra che la violenza trasmessa dal governo sbriciola gradualmente, cedendo il passo al potere della non-violenza", ha detto Castro Fernandez-Rubio.

Marielis Castro ha aggiunto, che contano su tutto il materiale disponibile per la preparazione e che è stata inviata come rappresentante internazionale di Flamur, la signora Magdelivia Hidalgo, alla quale sono eternamente grate.

Questo centro di Flamur è situato tra la strada Carlos Manuel de Cespedes # 803 e /Aguilera e Prado, Città di Guantánamo, a Cuba.

Belinda Salas Tapanes è il presidente del Flamur a Cuba.

1 commento:

Martha Colmenares ha detto...

Hola Roberto, quería expresarte que te he anexado a mi blogroll, categoria "otros países". Unir nuestros idiomas para enfrentar la tiranía.
Si tienes chance por favor me das tu conformidad.
Un abrazo, Martha