07 settembre 2008

Santeria cubana: omaggio a Yemaya

Yemaya, madre di tutti gli Orishas (Dei). È la Regina del mare, si invoca per protezione, purificazione ed aiuto in generale, chiedendone la manifestazione nell'aspetto Suo più materno; l'aspetto distruttore è simboleggiato dal mare in tempesta, per questo la Dèa Iemanjà ha molti nomi nell'esoterismo afro-americano.

La Tradizione narra che la Dèa Iemanja sia nata dalla spuma del mare, e ciò ricorda la nascita dell'italica Venus (Venere), come se la Grande Madre originaria fosse chiamata in molti Paesi del mondo con molti nomi diversi, ma in fondo le leggende a Lei correlate identificassero una stessa, primordiale Divinità, la Grande Madre, appunto.

Nella mitologia Yoruba, Yemoja è una dea madre; dea patrona delle donne, specialmente di quelle in gravidanza, è patrona anche del fiume Ogun, le cui acque si dice che riescano a curare l'infertilità. I suoi genitori sono Oduduwa e Obatala. Aveva un figlio, Orungan, che la violentò riuscendoci una volta e tentandoci solo una seconda; lei esplose invece di permettere ciò, e quindici Orishe uscirono da lei, inclusi Ogun, Olokun, Shopona e Shango.

Di seguito due video della danza di Yemaya. Saranno anche inseriti sul nuovo canale: musica della Santeria cubana su Free Cuba Net TV (nella side bar).

L'interprete di questo video è una mia cara amica, Maite Estrada, una delle migliori ballerine afro-cubane in Italia.


In questo video il gruppo P18 interpretano il brano Yemaya Asesu

Nessun commento: